I collegi a Roma dal Mattarellum al Sistema Tedesco

Nei prossimi giorni saranno presentate le delimitazioni territoriali dei nuovi collegi uninominali.

Nelle dieci legislature che si erano susseguite dal 1948 al 1992 in Italia si era votato con il sistema proporzionale e la scelta dei Parlamentari era affidata alle preferenze raccolte da ogni singolo candidato.
Il sistema delle preferenze gestite dai ras locali e l’elevato costo di una campagna elettorale con cene e manifesti individuali aveva accentuato un sistema corruttivo esploso con lo scandalo Lockheed e aveva favorito l’esigenza di finanziamenti delle correnti che fu una delle cause culminate nella tangentopoli del 1992-93.
Nel 1991 il referendum promosso da Mario Segni riuscì ad eliminare le preferenze ed il referendum promosso da Pannella nel 1993 riuscì ad abrogare il sistema elettorale del Senato.
Questi fatti costrinsero il Parlamento ad approvare una nuova legge elettorale con impronta maggioritaria come il Mattarellum, che prevedeva l’assegnazione del  75% dei seggi  con i collegi uninominali e del 25% in modo proporzionale con un listino e un sistema di scorporo che favoriva anche i piccoli partiti.
Il Mattarellum è rimasto in vigore dal 1993 al 2005, quando Calderoli e Berlusconi fecero approvare il cosiddetto “Porcellum” , oggi dichiarato incostituzionale dopo 10 anni.

L’attuale legge elettorale in discussione al Parlamento sul Sistema Tedesco prevede una diversa ripartizione percentuale (50% dei seggi  con i collegi uninominali e il 50% in modo proporzionale senza scorporo), anche se alcune modifiche applicative potrebbero essere ancora inserite in Commissione o in Aula.
Nel Mattarellum l’Italia era divisa in 475 collegi uninominali alla Camera e 232 al Senato.
Nel Sistema Tedesco il paese sarà diviso in 303 collegi alla Camera e in 150 al Senato (escluso il Trentino Alto Adige in cui continuerà ad essere usato

Collegi Camera Roma
Mattarellum – Delimitazione 24 collegi della Camera a Roma

il Mattarellum e i collegi Estero) e in 27 circoscrizioni che coincidono con le Regioni, tranne le più grandi (sono 2 le circoscrizioni in Piemonte, Veneto, Lazio, Campania e Sicilia e 3 in Lombardia).

A Roma con il Mattarellum i collegi uninominali erano 24 alla Camera e 11 al Senato.

Collegi Senato Roma
Mattarellum – Delimitazione 11 collegi del Senato a Roma

Potete scaricare i file in allegato, estratti dalla biblioteca digitale di Camera e Senato, che illustrano in dettaglio la delimitazione dei collegi di Lazio 1 del sistema elettorale Mattarellum

Collegi Mattarellum Camera . Circoscrizione Lazio 1

Collegi Mattarellum Senato . Circoscrizione Lazio 1

Facendo un calcolo in proporzione tra il 75% dei collegi uninominali del Mattarellum e il 50% di quelli del sistema tedesco, a Roma i collegi uninominali alla Camera dovrebbero diventare almeno 15 e quelli al Senato almeno 7. La delimitazione verrà presentata in aula dal relatore Fiano e sarà definitiva solo dopo l’approvazione del nuovo sistema elettorale.

Sergio Scalia