Spaccare il PD per non spaccare i 5 Stelle

Come tornare a votare dando tutte le colpe al PD.

A pochi giorni dal voto è partita una campagna mediatica di giornali e tv che rischia di durare per molte settimane e che si pone due obiettivi:

  • spaccare il PD, amplificando una inevitabile discussione in un partito che ha perso le elezioni, costringendolo a dividersi sul sostegno o meno ad un ipotetico governo 5 Stelle. Questa situazione infatti non ha niente a che vedere con il referendum tra gli iscritti fatto in Germania dalla SPD che aveva governato per circa 10 anni insieme alla CDU della Merkel, ma ricorda semmai lo scenario spagnolo dove si è tornati al voto per tre volte ed oggi governa RaJoy senza una maggioranza in parlamento.
  • Evitare fratture nei 5 stelle che tengono insieme elettori provenienti da sinistra e da destra e che possono accusare il PD di avergli impedito di formare un governo. Nessuno parla più dei circa 20 parlamentari grillini espulsi prima del voto e che dovrebbero passare al gruppo misto, rafforzando un’eventuale maggioranza di centro-destra.

Tra le poche indicazioni chiare che emergono dal voto del 4 marzo, gli elettori hanno voluto premiare le forze che vorrebbero al governo del paese  (centro-destra e 5 stelle) e punire le forze che vorrebbero all’opposizione come il PD.

Quando Di Maio nella lettera a Repubblica parla di terza repubblica dei cittadini e cita De Gasperi sulla politica del fare e quando persino Salvini chiede i voti di una parte del PD, vuol dire che tutti si preparano a tornare alle urne scaricando interamente sul PD la responsabilità di non aver fatto decollare questa legislatura.

In questo quadro si impone anche una riflessione nel PD.
Se si torna al voto entro sei mesi, i militanti e dirigenti possono trascorrere questo periodo o chiusi all’interno in una battaglia congressuale,  oppure uscendo tra la gente per recuperare quel consenso perduto il 4 marzo. Dopo le dimissioni di Renzi, questo è possibile a norma di Statuto solo se l’Assemblea nazionale trova la massima unità eleggendo con una maggioranza dei 2/3 un nuovo segretario che si faccia carico della prossima campagna elettorale.

 

Sergio Scalia

Fac-simile schede di Camera e Senato per i collegi di Roma

fac-simile schede
Come si vota

I fac-simile delle schede elettorali per le elezioni di Camera e Senato per ogni collegio della città di Roma sono elencati e scaricabili di seguito.  I modelli sono stati tratti dal sito
http://www.prefettura.it/roma/contenuti/Schede_camera_dei_deputati_e_senato-6838251.htm
dove si possono scaricare i fac-simile degli altri collegi nel Lazio.

COLLEGI UNINOMINALI DELLA CAMERA A ROMA

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 01 Roma-Quartiere Trionfale
Rione Monti, Rione Trevi, Rione Colonna, Rione Campo Marzio, Rione Ponte, Rione Parione, Rione Regola, Rione Sant’Eustachio, Rione Pigna, Rione Campitelli, Rione Sant’Angelo, Rione Ripa, Rione Borgo, Rione Esquilino, Rione Ludovisi, Rione Sallustiano, Rione Castro Pretorio, Rione Celio, Rione San Saba, Rione Testaccio, Rione Trastevere, Quartiere Trionfale, Rione Prati, Quartiere Flaminio, Quartiere Della Vittoria.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 02 Roma-Quartiere Montesacro
Quartiere Parioli, Quartiere Pinciano, Quartiere Salario, Quartiere Trieste, Quartiere Nomentano, Quartiere Montesacro, Quartiere Tor di Quinto.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 03 Zona Castel Giubileo
Zona Val Melaina, Zona Castel Giubileo, Zona Marcigliana, Zona Tor San Giovanni, Zona Settecamini, Zona Casal Boccone, Zona Santa Maria di Galeria, Suburbio Tor di Quinto, Zona La Storta, Zona Cesano, Zona Tomba di Nerone, Zona La Giustiniana, Zona Isola Farnese, Zona Grottarossa, Zona Labaro, Zona Prima Porta, Zona Polline-Martignano, Zona Ottavia, Suburbio Della Vittoria.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 04 Quartiere Collatino
Quartiere San Basilio, Quartiere Pietralata, Quartiere Montesacro Alto, Quartiere Ponte Mammolo, Quartiere Collatino, Zona Tor Cervara, Zona Tor Sapienza, Zona Acqua Vergine, Zona Lunghezza, Zona San Vittorino.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 05 Zoma Torre Angela
Quartiere Tiburtino, Quartiere Prenestino-Labicano, Quartiere Prenestino-Centocelle, Quartiere Alessandrino, Zona Torre Spaccata, Zona Torre Angela, Zona Borghesiana.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 06 Quartiere Tuscolano
Quartiere Tuscolano, Quartiere Don Bosco, Quartiere Appio-Claudio, Zona Torre Maura, Quartiere Appio-Pignatelli.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1– 07 Pomezia
Zona Capannelle, Zona Torrenova, Zona Torre Gaia, Zona Casal Morena, Zona Aeroporto di Ciampino, Zona Torricola, Zona Cecchignola, Zona Castel di Leva, Zona Vallerano, Zona Tor De’ Cenci, Zona Fonte Ostiense, Zona Castel di Decima; Ciampino, Pomezia.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 08 Quartiere Ardeatino
Quartiere Appio-Latino, Quartiere Ardeatino, Quartiere Giuliano Dalmata, Quartiere Ostiense, Quartiere Europa, Zona Torrino, Zona Mezzocammino.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 09 Roma-Fiumicino
Quartiere Lido di Castel Fusano, Quartiere Lido di Ostia Ponente, Quartiere Lido di Ostia Levante, Zona Castel Porziano, Zona Castel di Guido, Zona Castel Fusano, Zona Casal Palocco, Zona Acilia Nord, Zona Acilia Sud, Zona Ostia Antica, Zona Ponte Galeria; Fiumicino.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 10 Quartiere Gianicolense
Quartiere Portuense, Suburbio Portuense, Quartiere Gianicolense, Quartiere Aurelio, Zona Magliana Vecchia, Zona Tor di Valle.

FAC-SIMILE SCHEDA DEL COLLEGIO UNINOMINALE LAZIO1 – 11 Quartiere Primavalle
Suburbio Gianicolense, Suburbio Aurelio, Zona Casalotti, Suburbio Trionfale, Quartiere Primavalle, Zona La Pisana.

COLLEGI UNINOMINALI DEL  SENATO A ROMA

Collegio uninominale Lazio – 01 Roma-Quartiere Gianicolense (collegi 1 e 2 Camera)
Rione Borgo, Rione Campitelli, Rione Campo Marzio, Rione Castro Pretorio, Rione Celio, Rione Colonna, Rione Esquilino, Rione Ludovisi, Rione Monti, Rione Parione, Rione Pigna, Rione Ponte, Rione Prati, Rione Regola, Rione Ripa, Rione Sallustiano, Rione San Saba, Rione Sant’Angelo, Rione Sant’Eustachio, Rione Testaccio, Rione Trastevere, Rione Trevi, Quartiere Aurelio, Quartiere Della Vittoria, Quartiere Flaminio, Quartiere Gianicolense, Quartiere Montesacro, Quartiere Nomentano, Quartiere Parioli, Quartiere Pinciano, Quartiere Salario, Quartiere Tor di Quinto, Quartiere Trieste, Quartiere Trionfale;

Collegio uninominale Lazio – 02 Roma-Quartiere Tuscolano (collegi 5 e 6 Camera)
Quartiere Alessandrino, Quartiere Appio-Claudio, Quartiere Appio-Pignatelli, Quartiere Don Bosco, Quartiere Prenestino-Centocelle, Quartiere Prenestino-Labicano, Quartiere Tiburtino, Quartiere Tuscolano, Zona Borghesiana, Zona Torre Angela, Zona Torre Maura, Zona Torre Spaccata;

Collegio uninominale Lazio – 03 Roma-Quartiere Portuense (collegi 8, 10 e 11 Camera)
Quartiere Appio-Latino, Quartiere Ardeatino, Quartiere Europa, Quartiere Giuliano Dalmata, Quartiere Ostiense, Zona La Pisana, Zona Magliana Vecchia, Zona Mezzocammino, Zona Tor di Valle, Zona Torrino, Quartiere Portuense, Suburbio Portuense, Quartiere Gianicolense, Quartiere Aurelio, Zona Magliana Vecchia, Zona Tor di Valle, Suburbio Gianicolense, Suburbio Aurelio, Zona Casalotti, Suburbio Trionfale, Quartiere Primavalle, Zona La Pisana.

Collegio uninominale Lazio – 04 Roma-Quartiere Collatino (collegi 3 e 4 Camera)
Zona Val Melaina, Zona Castel Giubileo, Zona Marcigliana, Zona Tor San Giovanni, Zona Settecamini, Zona Casal Boccone, Zona Santa Maria di Galeria, Suburbio Tor di Quinto, Zona La Storta, Zona Cesano, Zona Tomba di Nerone, Zona La Giustiniana, Zona Isola Farnese, Zona Grottarossa, Zona Labaro, Zona Prima Porta, Zona Polline-Martignano, Zona Ottavia, Suburbio Della Vittoria, Quartiere San Basilio, Quartiere Pietralata, Quartiere Montesacro Alto, Quartiere Ponte Mammolo, Quartiere Collatino, Zona Tor Cervara, Zona Tor Sapienza, Zona Acqua Vergine, Zona Lunghezza, Zona San Vittorino.

Con la nuova legge elettorale è importante barrare sempre il voto di lista

Come si vota. I voti espressi solo per il candidato uninominale verranno infatti ripartiti fra tutte le liste che lo sostengono.

Come si vota con la nuova legge elettorale (Legge 3 novembre 2017, n. 165) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 264 dell’11 novembre 2017 ed introduce le modifiche al sistema di elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.
Con questa legge 1/3 dei seggi vengono assegnati nei collegi uninominali, dove vince il candidato che ottiene un voto più degli altri, mentre i restanti 2/3 dei seggi vengono assegnati in modo proporzionale a tutte le liste che superano una determinata soglia.Come si vota
La novità di questa legge elettorale consiste nella ripartizione dei voti espressi solo per il candidato uninominale a tutte le liste che lo sostengono, attraverso un complicato meccanismo di calcolo così elencato nell’articolo 1, comma 25, lettera c) :
L’Ufficio centrale circoscrizionale determina la cifra elettorale di collegio uninominale di ciascuna lista. Tale cifra è data dalla somma dei voti validi conseguiti dalla lista stessa nelle singole sezioni elettorali del collegio uninominale e dei voti espressi a favore dei soli candidati nei collegi uninominali collegati a più liste in coalizione di cui all’articolo 58, terzo comma, ultimo periodo, attribuiti alla lista a seguito delle seguenti operazioni: l’Ufficio divide il totale dei voti validi conseguiti da tutte le liste della coalizione nel collegio uninominale per il numero dei voti espressi a favore dei soli candidati nei collegi uninominali, ottenendo il quoziente di ripartizione. Divide poi il totale dei voti validi conseguiti da ciascuna lista per tale quoziente. La parte intera del quoziente cosi’ ottenuto rappresenta il numero dei voti da assegnare a ciascuna lista; i voti che rimangono ancora da attribuire sono rispettivamente assegnati alle liste per le quali queste ultime divisioni abbiano dato i maggiori resti, secondo l’ordine decrescente dei resti medesimi.”

Quindi, secondo la nuova legge elettorale, se c’è un totale di 150.000 voti espressi per tutte le liste che sostengono il candidato e 10.000 voti espressi barrando solo il nome del candidato uninominale, occorre dividere il primo dato per il secondo ottenendo 15 come quoziente di ripartizione. A questo punto basta dividere per 15 i voti ottenuti da ciascuna lista è la parte intera del risultato rappresenterà la parte dei 10.000 voti assegnata a quella lista. Se al termine di questa ripartizione restano ancora alcuni seggi da assegnare, questi vengono ripartiti tra le liste che hanno ottenuto i resti più alti delle divisioni.
Questa operazione viene esemplificata nello schema sottostante:

Legge elettorale

Naturalmente questa ripartizione non viene effettuata per i candidati sostenuti da una sola lista, perché tutti i voti espressi solo per il candidato uninominale vengono automaticamente assegnati all’unica lista che lo sostiene.
Per il voto da esprimere sulle schede per l’elezione di Camera e Senato è bene ricordare quindi che:

come si vota

come si vota

come si vota

La delimitazione dei collegi elettorali a Roma

Con lo scioglimento delle Camere deciso dal Presidente della Repubblica, si entra nel vivo di una campagna elettorale, che impegnerà le forze politiche a misurarsi nelle nuove articolazioni territoriali stabilite dalla nuova legge elettorale denominata Rosatellum.

Già con il precedente articolo “I Collegi elettorali del Rosatellum nel Lazio” sono stati indicati i  21 collegi uninominali  della Camera e i 10 collegi uninominali del Senato nel Lazio. Nello stesso articolo sono riportate le composizioni dei 5 collegi plurinominali della Camera e dei 3 collegi plurinominali del Senato

Il servizio studi della Camera e del  Senato hanno pubblicato congiuntamente un dossier con le mappe delle delimitazioni territoriali di tutti i collegi uninominali  e plurinominali.   In particolare con atto Camera n. 474/2 Lazio   e con atto Senato n. 567/2 Lazio) sono delineati graficamente i perimetri dei collegi nel Lazio.  Nel dossier è specificata la delimitazione dei collegi elettorali a Roma con l’indicazione dei singoli quartieri e le piantine di riferimento. Ma vediamo nel dettaglio queste articolazioni.

I Collegi elettorali Uninominali della Camera a Roma

La delimitazione dei collegi elettorali a Roma

Collegio uninominale Lazio 1 – 01 Roma-Quartiere Trionfale
Rione Monti, Rione Trevi, Rione Colonna, Rione Campo Marzio, Rione Ponte, Rione Parione, Rione Regola, Rione Sant’Eustachio, Rione Pigna, Rione Campitelli, Rione Sant’Angelo, Rione Ripa, Rione Borgo, Rione Esquilino, Rione Ludovisi, Rione Sallustiano, Rione Castro Pretorio, Rione Celio, Rione San Saba, Rione Testaccio, Rione Trastevere, Quartiere Trionfale, Rione Prati, Quartiere Flaminio, Quartiere Della Vittoria.

Collegio uninominale Lazio 1 – 02 Roma-Quartiere Montesacro
Quartiere Parioli, Quartiere Pinciano, Quartiere Salario, Quartiere Trieste, Quartiere Nomentano, Quartiere Montesacro, Quartiere Tor di Quinto.

Collegio uninominale Lazio 1 – 03 Zona Castel Giubileo
Zona Val Melaina, Zona Castel Giubileo, Zona Marcigliana, Zona Tor San Giovanni, Zona Settecamini, Zona Casal Boccone, Zona Santa Maria di Galeria, Suburbio Tor di Quinto, Zona La Storta, Zona Cesano, Zona Tomba di Nerone, Zona La Giustiniana, Zona Isola Farnese, Zona Grottarossa, Zona Labaro, Zona Prima Porta, Zona Polline-Martignano, Zona Ottavia, Suburbio Della Vittoria.

Collegio uninominale Lazio 1 – 04 Quartiere Collatino
Quartiere San Basilio, Quartiere Pietralata, Quartiere Montesacro Alto, Quartiere Ponte Mammolo, Quartiere Collatino, Zona Tor Cervara, Zona Tor Sapienza, Zona Acqua Vergine, Zona Lunghezza, Zona San Vittorino.

Collegio uninominale Lazio 1 – 05 Zoma Torre Angela
Quartiere Tiburtino, Quartiere Prenestino-Labicano, Quartiere Prenestino-Centocelle, Quartiere Alessandrino, Zona Torre Spaccata, Zona Torre Angela, Zona Borghesiana.

Collegio uninominale Lazio 1 – 06 Quartiere Tuscolano
Quartiere Tuscolano, Quartiere Don Bosco, Quartiere Appio-Claudio, Zona Torre Maura, Quartiere Appio-Pignatelli.

Collegio uninominale Lazio 1 – 07 Pomezia
Zona Capannelle, Zona Torrenova, Zona Torre Gaia, Zona Casal Morena, Zona Aeroporto di Ciampino, Zona Torricola, Zona Cecchignola, Zona Castel di Leva, Zona Vallerano, Zona Tor De’ Cenci, Zona Fonte Ostiense, Zona Castel di Decima; Ciampino, Pomezia.

Collegio uninominale Lazio 1 – 08 Quartiere Ardeatino
Quartiere Appio-Latino, Quartiere Ardeatino, Quartiere Giuliano Dalmata, Quartiere Ostiense, Quartiere Europa, Zona Torrino, Zona Mezzocammino.

Collegio uninominale Lazio 1 – 09 Roma-Fiumicino
Quartiere Lido di Castel Fusano, Quartiere Lido di Ostia Ponente, Quartiere Lido di Ostia Levante, Zona Castel Porziano, Zona Castel di Guido, Zona Castel Fusano, Zona Casal Palocco, Zona Acilia Nord, Zona Acilia Sud, Zona Ostia Antica, Zona Ponte Galeria; Fiumicino.

Collegio uninominale Lazio 1 – 10 Quartiere Gianicolense
Quartiere Portuense, Suburbio Portuense, Quartiere Gianicolense, Quartiere Aurelio, Zona Magliana Vecchia, Zona Tor di Valle.

Collegio uninominale Lazio 1 – 11 Quartiere Primavalle
Suburbio Gianicolense, Suburbio Aurelio, Zona Casalotti, Suburbio Trionfale, Quartiere Primavalle, Zona La Pisana.

Una più dettagliata esposizione grafica dei confini tra i collegi è visibile nelle mappe scaricabili da questo link
Delimitazione grafica dei collegi uninominali della Camera a Roma

I Collegi elettorali Plurinominali della Camera a Roma

La delimitazione dei collegi elettorali a Roma

Il Collegio plurinominale n. 1 aggrega la zona nord e nord-orientale di Roma Capitale ed è costituito dai 5 collegi uninominali di Roma-Quartiere Trionfale, Roma-Quartiere Montesacro, Roma-Zona Castel Giubileo, Roma-Quartiere Collatino, Roma-Zona Torre Angela.

Il Collegio plurinominale n. 2 aggrega la zona sud-occidentale di Roma Capitale e il comune di Fiumicino ed è costituito dai 5 collegi uninominali di Roma – Quartiere Tuscolano, Roma – Quartiere Ardeatino, Roma – Quartiere Gianicolense, Roma – Quartiere Primavalle, Roma – Fiumicino.

Il Collegio plurinominale n. 3 aggrega la restante zona a sud di Roma capitale e gli altri comuni della città metropolitana ed è costituito dai 4 collegi uninominali di Roma – Pomezia, Guidonia – Montecelio, Velletri, Marino.

I Collegi elettorali Uninominali del  Senato a Roma

La delimitazione dei collegi elettorali a Roma

Collegio uninominale Lazio – 01 Roma-Quartiere Gianicolense (collegi 1 e 2 Camera)
Rione Borgo, Rione Campitelli, Rione Campo Marzio, Rione Castro Pretorio, Rione Celio, Rione Colonna, Rione Esquilino, Rione Ludovisi, Rione Monti, Rione Parione, Rione Pigna, Rione Ponte, Rione Prati, Rione Regola, Rione Ripa, Rione Sallustiano, Rione San Saba, Rione Sant’Angelo, Rione Sant’Eustachio, Rione Testaccio, Rione Trastevere, Rione Trevi, Quartiere Aurelio, Quartiere Della Vittoria, Quartiere Flaminio, Quartiere Gianicolense, Quartiere Montesacro, Quartiere Nomentano, Quartiere Parioli, Quartiere Pinciano, Quartiere Salario, Quartiere Tor di Quinto, Quartiere Trieste, Quartiere Trionfale;

Collegio uninominale Lazio – 02 Roma-Quartiere Tuscolano (collegi 5 e 6 Camera)
Quartiere Alessandrino, Quartiere Appio-Claudio, Quartiere Appio-Pignatelli, Quartiere Don Bosco, Quartiere Prenestino-Centocelle, Quartiere Prenestino-Labicano, Quartiere Tiburtino, Quartiere Tuscolano, Zona Borghesiana, Zona Torre Angela, Zona Torre Maura, Zona Torre Spaccata;

Collegio uninominale Lazio – 03 Roma-Quartiere Portuense (collegi 8, 10 e 11 Camera)
Quartiere Appio-Latino, Quartiere Ardeatino, Quartiere Europa, Quartiere Giuliano Dalmata, Quartiere Ostiense, Zona La Pisana, Zona Magliana Vecchia, Zona Mezzocammino, Zona Tor di Valle, Zona Torrino, Quartiere Portuense, Suburbio Portuense, Quartiere Gianicolense, Quartiere Aurelio, Zona Magliana Vecchia, Zona Tor di Valle, Suburbio Gianicolense, Suburbio Aurelio, Zona Casalotti, Suburbio Trionfale, Quartiere Primavalle, Zona La Pisana.

Collegio uninominale Lazio – 04 Roma-Quartiere Collatino (collegi 3 e 4 Camera)
Zona Val Melaina, Zona Castel Giubileo, Zona Marcigliana, Zona Tor San Giovanni, Zona Settecamini, Zona Casal Boccone, Zona Santa Maria di Galeria, Suburbio Tor di Quinto, Zona La Storta, Zona Cesano, Zona Tomba di Nerone, Zona La Giustiniana, Zona Isola Farnese, Zona Grottarossa, Zona Labaro, Zona Prima Porta, Zona Polline-Martignano, Zona Ottavia, Suburbio Della Vittoria, Quartiere San Basilio, Quartiere Pietralata, Quartiere Montesacro Alto, Quartiere Ponte Mammolo, Quartiere Collatino, Zona Tor Cervara, Zona Tor Sapienza, Zona Acqua Vergine, Zona Lunghezza, Zona San Vittorino.

I Collegi elettorali Plurinominali del  Senato a Roma

La delimitazione dei collegi elettorali a Roma

Collegio plurinominale Lazio – 01
Comprende il territorio dei collegi uninominali 01 (Roma-Quartiere Gianicolense),
02 ( Roma-Quartiere Tuscolano), 03 (Quartiere Portuense);

Collegio plurinominale Lazio – 02
Comprende il territorio dei collegi uninominali 04 (Roma-Quartiere Collatino), 05 (Viterbo), 06 (Guidonia-Montecelio)

Sergio Scalia

I Collegi elettorali del Rosatellum nel Lazio

collegi elettorali del rosatellumApprovati i collegi elettorali del Rosatellum.

Giovedì 7 dicembre le Commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato hanno  espresso  parere favorevole con osservazioni sullo schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.

Per l’elezione della Camera dei Deputati il Lazio è diviso in due circoscrizioni elettorali Lazio1 e lazio2 che eleggono complessivamente 21 deputati nei collegi uninominali e 37 nei collegi plurinominali.

Per l’elezione del Senato il Lazio è rappresentato da una unica circoscrizione elttorale che elegge complessivamente 10 senatori nei collegi uninominali e 18 nei collegi plurinominali.

Il quadro dei collegi elettorali del Rosatellum nel Lazio scaturito questo schema di D.Lgs. che verrà pubblicato nei prossimi giorni è il seguente :

14 COLLEGI UNINOMINALI PER LA CAMERA DELLA CIRCOSCRIZIONE LAZIO1 (14 SEGGI)

  • il collegio n. 1 Roma – Quartiere Trionfale comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-centro, cui è stato aggiunto il rione Trastevere (spostato dal collegio n. 10) per riportarlo in soglia
  • il collegio n. 2 Roma – Quartiere Montesacro corrisponde all’ex collegio Senato 1993 Roma-Trieste
  • il collegio n. 3 Roma – Zona Castel Giubileo corrisponde all’ex collegio Senato 1993 Roma-Val Melaina
  • il collegio n. 4 Roma – Quartiere Collatino corrisponde all’ex collegio Senato 1993 Roma-Collatino
  • il collegio n. 5 Roma – Zona Torre Angela comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-Prenestino, cui sono state aggiunte le zone Torre Angela e Borghesiana (spostate dal collegio n. 7) per riportarlo in soglia
  • il collegio n. 6 Roma – Quartiere Tuscolano corrisponde all’ex collegio Senato 1993 Roma-Tuscolano
  • il collegio n. 7 Roma – Pomezia comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-Ciampino, che è stato riportato in soglia sottraendo le zone Torre Angela e Borghesiana (spostate nel collegio n. 5 sotto soglia) e aggiungendo il comune di Pomezia (spostato dal collegio n. 13 sopra soglia); ad esito di questa modifica il collegio n. 7 è ora indicato come collegio Roma-Pomezia, in quanto il comune di Pomezia ha una popolazione superiore a quella del comune di Ciampino
  • il collegio n. 8 Roma – Quartiere Ardeatino comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-Ostiense, cui sono state aggiunte le zone Torrino e Mezzocamino (spostate dal collegio n. 9 sopra soglia)
  • il collegio n. 9 Roma – Fiumicino comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-Fiumicino che è stato riportato in soglia sottraendo le zone: Torrino e Mezzocamino (spostate nel collegio n. 5), Tor di Valle e Magliana (spostate nel collegio n. 10) e La Pisana (spostata nel collegio n. 11)
  • il collegio n. 10 Roma – Quartiere Gianicolense comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-Gianicolense, cui è stato sottratto il rione Trastevere (spostato nel collegio n. 1 sotto soglia) e sono state aggiunte le zone Tor di Valle e Magliana (spostate dal collegio n. 9 sopra soglia)
  • il collegio n. 11 Roma – Quartiere Primavalle comprende l’ex collegio Senato 1993 Roma-Primavalle, cui è stata aggiunta la zona La Pisana (spostata dal collegio n. 9 sopra soglia)
  • il collegio n. 12 Guidonia-Montecelio corrisponde all’ex omonimo collegio Senato 1993 e comprende, fra gli altri, i comuni di Guidonia Montecelio, Tivoli, Fonte Nuova e Mentana;
  • il collegio n. 13 Velletri corrisponde all’ex collegio Senato 1993 Velletri, cui è stato sottratto il comune di Pomezia (spostato nel collegio n. 7) per riportarlo in soglia; esso comprende, fra gli altri, i comuni di Velletri, Anzio, Nettuno, Ardea, Albano Laziale, Genzano di Roma e Ariccia
  • il collegio n. 14 Marino corrisponde all’ex omonimo collegio Senato 1993 e comprende, fra gli altri, i comuni di Marino, Colleferro, Frascati, Palestrina, Grottaferrata, Zagarolo e Rocca di Papa

3 COLLEGI PLURINOMINALI PER LA CAMERA DELLA CIRCOSCRIZIONE LAZIO1 (24 SEGGI)

  • Il collegio plurinominale n. 1 (8 seggi) aggrega la zona nord e nordorientale di Roma Capitale ed è costituito dai 5 collegi uninominali di Roma-Quartiere Trionfale, Roma-Quartiere Montesacro, Roma-Zona Castel Giubileo, Roma-Quartiere Collatino, Roma-Zona Torre Angela.
  • Il collegio plurinominale n. 2 (8 seggi) aggrega la zona sudoccidentale di Roma Capitale e il comune di Fiumicino ed è costituito dai 5 collegi uninominali di Roma – Quartiere Tuscolano, Roma – Quartiere Ardeatino, Roma – Quartiere Gianicolense, Roma – Quartiere Primavalle, Roma – Fiumicino.
  • Il collegio plurinominale n. 3 (8 seggi) aggrega la restante zona a sud di Roma capitale e gli altri comuni della città metropolitana ed è costituito dai 4 collegi uninominali di Roma – Pomezia, Guidonia – Montecelio, Velletri, Marino.

7 COLLEGI UNINOMINALI PER LA CAMERA DELLA CIRCOSCRIZIONE LAZIO2 (7 SEGGI)

  • il collegio n. 1 Viterbo comprende gran parte della provincia di Viterbo, tra cui il capoluogo e Civita Castellana, più il comune di Mazzano Romano della città metropolitana di Roma Capitale (spostato dal collegio di Civitavecchia sopra soglia)
  • il collegio n. 2 Civitavecchia comprende la restante parte della provincia di Viterbo, tra cui il comune di Tarquinia, e 18 comuni della città metropolitana di Roma Capitale, fra cui Civitavecchia, Ladispoli, Cerveteri, Anguillara Sabazia, Bracciano e Santa Marinella
  • il collegio n. 3 Rieti comprende l’intera provincia di Rieti e 17 comuni della città metropolitana di Roma Capitale, fra cui Monterotondo
  • il collegio n. 4 Frosinone, che comprende, fra gli altri, i comuni di Frosinone, Alatri, Ceccano, Anagni, Ferentino e Veroli
  • il collegio n. 5 Cassino, che comprende, fra gli altri, i comuni di Cassino e Sora
  • il collegio n. 6 Terracina che comprende, fra gli altri, i comuni di Terracina, Fondi, Formia, Gaeta, Minturno e Sabaudia
  • il collegio n. 7 Latina che comprende, fra gli altri, i comuni di Latina, Aprilia, Cisterna di Latina e Sezze

2 COLLEGI PLURINOMINALI PER LA CAMERA DELLA CIRCOSCRIZIONE LAZIO2 (13 SEGGI)

  • Il collegio plurinominale n. 1, in cui vengono attribuiti 6 seggi, aggrega i 3 collegi uninominali a nord della circoscrizione, che corrispondono al territorio delle province di Viterbo e Rieti e dei comuni della città metropolitana di Roma Capitale facenti parte della circoscrizione.
  • Il collegio plurinominale n. 2, in cui vengono attribuiti 7 seggi, aggrega i 4 collegi uninominali a sud della circoscrizione, che corrispondono al territorio delle province di Frosinone e Latina.

10 COLLEGI UNINOMINALI PER IL SENATO DELLA CIRCOSCRIZIONE LAZIO (10 SEGGI)
CHE RAGGRUPPANO LE CIRCOSCRIZIONI DI LAZIO1 E LAZIO2

  • il collegio uninominale n. 1 comprende il territorio dei collegi uninominali Camera Roma – Quartiere Trionfale e Roma – Quartiere Montesacro, cui sono stati aggiunti i quartieri Gianicolense e Aurelio per garantire la soglia di popolazione prevista; nella nuova composizione il collegio è indicato come Roma – Quartiere Gianicolense dal nome dell’area subcomunale più popolosa
  • il collegio uninominale n. 2 comprende il territorio dei collegi uninominali Camera Roma – Zona Torre Angela, Roma – Quartiere Tuscolano
  • il collegio uninominale n. 3 comprende il territorio dei collegi uninominali Camera Roma – Quartiere Ardeatino, Roma – Quartiere Primavalle, Roma -Quartiere Gianicolense, meno i quartieri Gianicolense e Aurelio (spostati nel collegio n. 1); nella nuova composizione il collegio è indicato come Roma – Quartiere Portuense dal nome dell’area subcomunale più popolosa
  • il collegio uninominale n. 4 comprende il territorio dei collegi uninominali Camera Roma – Zona Castel Giubileo, Roma – Quartiere Collatino
  • il collegio uninominale n. 5 aggrega i due collegi uninominali Camera di Viterbo e Civitavecchia
  • il collegio uninominale n. 6 aggrega i due collegi uninominali Camera di Guidonia-Montecelio e Rieti
  • il collegio uninominale n. 7 aggrega i due collegi uninominali Camera di Frosinone e Cassino, ricostituendo l’integrità territoriale della provincia di Frosinone
  • il collegio uninominale n. 8 comprende il territorio dei collegi uninominali Camera Roma-Pomezia e Roma-Fiumicino
  • il collegio uninominale n. 9 aggrega i due collegi uninominali Camera di Latina e Terracina, ricostituendo l’integrità territoriale della provincia di Latina
  • il collegio uninominale n. 10 aggrega i due collegi uninominali Camera di Velletri e Marino

3 COLLEGI PLURIINOMINALI PER IL SENATO DELLA CIRCOSCRIZIONE LAZIO (18 SEGGI)
CHE RAGGRUPPANO LE CIRCOSCRIZIONI DI LAZIO1 E LAZIO2

  • il collegio plurinominale n. 1 (5 Seggi) , in cui vengono attribuiti 5 seggi, aggrega i collegi uninominali Senato 1, 2 e 3, tutti relativi al comune di Roma
  • il collegio plurinominale n. 2 (6 Seggi), in cui vengono attribuiti 6 seggi, aggrega i collegi uninominali Senato 4, 5 e 6 includendo parte del comune e della città metropolitana di Roma e le provincie di Rieti e Viterbo
  • il collegio plurinominale n. 3 (7 Seggi), in cui vengono attribuiti 7 seggi, aggrega i restanti collegi uninominali Senato 7, 8 9 e 10, includendo parte del comune e della città metropolitana di Roma e le provincie di Frosinone e Latina.

Le osservazioni espresse dalle Commissioni sui collegi elettorali del Rosatellum riguardano solo l’inserimento di alcuni comuni nel collegio di Civitavecchia per la circoscrizione Lazio2 della Camera

Sergio Scalia

Si allega  lo schema di D.Lgs. riguardante i collegi elettorali del Rosatellum della Regione Lazio ed il parere con le osservazioni espresse unitariamente dalle Commissioni Affari costituzionali.

Schema di D.Lgs. con i collegi del Lazio

Parere espresso unitariamente dalle commissioni parlamentari